Torna a Moncalvo la stagione teatrale in lingua piemontese

In programma quattro spettacoli ogni sabato dall’8 al 29 ottobre

MONCALVO – Torna anche quest’anno la stagione teatrale in lingua piemontese di Moncalvo, giunta alla trentanovesima edizione. In programma, al Teatro civico G. Montanari, quattro spettacoli ogni sabato sera, dall’8 al 29 ottobre, con inizio alle ore 21.

Diamo a tutti il benvenuto alla rassegna in lingua piemontese della Città di Moncalvo – affermano il sindaco Cristian Orecchia e l’Assessore alla cultura Andrea Giroldoassistete a un cartellone di duplice importanza: da un lato, infatti, si tratta di spettacoli di pregio artistico indiscusso mentre, dall’altro lato, queste performance sono depositarie della tradizione e della cultura piemontese, tra le ultime rimaste sul territorio e di cui Moncalvo è particolarmente orgogliosa. Teniamo a ringraziare chi ogni anno si impegna, con passione e costanza, per mantenere viva questa stagione storica della nostra realtà. Il Teatro Civico di Moncalvo si affaccia a una stagione di grande crescita grazie alle risorse ottenute dal Bando Borghi del Ministero della Cultura e finanziato dall’Unione Europea, una crescita rafforzata anche da interventi tecnici attesi da tempo, i quali sono stati invece resi possibili dalla sponsorizzazione di Orsolina 28. Auguriamo una buona stagione teatrale in lingua piemontese”.

Alle soglie del 40° anno di attività, con vista sul cinquantesimo anniversario, la stagione in dialetto prosegue il suo cammino, sostenuta da Comune, Arte&Tecnica e dal suo affezionato pubblico, che la sostiene con incoraggianti presenze – commenta il curatore della rassegna Beppe Prosioin altre parole, un successo ampiamente consolidato e basato su una formula rimasta intatta sin dalla prima edizione: scelte tra le migliori compagnie e alternanza tra autori classici e contemporanei. Val la pena ricordare che il teatro in dialetto è a tutti gli effetti ‘Teatro in lingua piemontese’, vantando almeno un quarto di nobiltà, se non qualcosa di più. Il Teatro vernacolare piemontese è infatti “teatro in lingua” essendo discendente dalla lingua latina assieme al ligure, al lombardo e all’emiliano. Questo l’albero genealogico a partire dal basso: piemontese, lingue gallo- italiche, lingue gallo-romanze, lingue romanzo-occidentali, latino volgare, latino. Buona visione e ancora grazie a chi lo sostiene”.

Il programma della rassegna

Sabato 8 ottobre alle ore 21
TUTA CULPA D’LA LUN-A
Commedia brillante in due atti di Luigi Oddoero Gruppo di Animazione Teatrale “Il Piccolo Varietà” di Pinerolo

Sabato 15 ottobre alle 21
L’HAI FALO PER AMOR!
Commedia comico- brillante in due atti di Secondino Trivero Teatro “Il Siparietto si San Matteo” di Moncalieri

Sabato 22 ottobre alle 21
CONTAND E CANTAND
Due tempi di recitazione e musica della tradizione di Giancarlo Biò “Alfa Tre Gruppo Teatro” di Torino

Sabato 29 ottobre alle 21
RA LEGITTIMA
Commedia piemontese in due atti, testo e regia di Oscar Barile “Il nostro teatro di Sinio”

Il biglietto singolo per tutti gli spettacoli è di 10 euro per la platea e la prima galleria centrale, mentre è di 8 euro per la prima galleria laterale e la seconda galleria centrale.

Per prenotare il biglietto di ogni singolo spettacolo telefonare alla Drogheria Broda di Moncalvo dal martedì alla domenica mattina orario negozio al numero 0141-917143 dal giorno 22 settembre.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.arte-e-tecnica.it La stagione è organizzata da Arte & Tecnica in collaborazione con il Comune di Moncalvo, il contributo di Fondazione CRAT e CRT e la sponsorizzazione della Cassa di Risparmio di Asti. La stagione teatrale in lingua piemontese di Moncalvo è un progetto “Le colline dei teatri”.

Caricamento...